closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Quel dittatore dei sentimenti seppellito dagli sberleffi

A teatro. Arturo Cirillo rilegge Molière e il suo «La scuola delle mogli»

Una scena da La scuola delle mogli

Una scena da La scuola delle mogli

Uno spettacolo intelligente (e divertente) praticamente al debutto in un posto comodo e scaramantico come «Il giardino ritrovato» nel cuore di palazzo Venezia, con la storia di un potente signore che per paura di venire un giorno tradito o mazziato alleva nella più assoluta ignoranza la fanciulla orfana e ingenua che si è scelto ancora bambina. È Molière l’autore de La scuola delle mogli, uno che ben conosceva il potere scrivendo alla corte del più assoluto dei sovrani. Ma quell’Arnolfo aspirante dittatore dei sentimenti, finirà seppellito nel ridicolo e negli sberleffi di tutta la sua pretesa «corte». La traduzione, molto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.