closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Queenie, la regina illegale di Harlem

Biografie. Lo scrittore e saggista della Martinica Raphaël Confiant racconta la figura, tra malavita e leggenda, di Stephanie Sainte-Claire, in un libro uscito per Stampa Alternativa. Lei comandò per tutti gli anni Venti e l'epoca del jazz, facendo affari con i «numbers», la lotteria clandestina di New York

Queenie

Queenie

Ci sono stati diversi re nella Harlem nera ma una sola regina, Stephanie Sainte-Claire, «Queenie» nel resto di Manhattan, solo «M.me St-Claire» nel suo regno. Era arrivata a New York dalla Martinica a 26 anni, armata solo di un rasoio, di un talento naturale per le lingue che la avrebbe portata presto a conoscere un po’ tutti gli idiomi dell’underworld criminale di New York City e di qualche nozione culturale sopra la media. La madre aveva fatto il possibile per farla studiare e per qualche anno ci era anche riuscita, prima di cedere alla povertà e mandarla a servizio in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.