closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Quattro ore terribili e nemmeno un caffè: «Ha bisogno di drogarsi?»

Caso Uva. Cinque anni dopo, l’interrogatorio dell’unico testimone presente nella caserma di via Saffi

Sit-in davanti alla Cassazione

Sit-in davanti alla Cassazione

Durante un interrogatorio non si può bere il caffè. Un bicchiere d’acqua sì, ma lo va a prendere il maresciallo. Un’istantanea per tutte dall’incontro tra i pm Agostino Abate e Sara Arduini con Alberto Biggiogero, l’unico testimone presente nella caserma di via Saffi a Varese la notte tra il 13 e il 14 giugno del 2008, l’ultima vissuta da Giuseppe Uva. La prima audizione, avvenuta a 5 anni dai fatti, cominciata alle 12,07 del 26 novembre scorso e finita alle 15,50, è uno spaccato grottesco su un’indagine che non vuole cominciare. A nulla sono servite le parole del giudice Orazio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.