closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Quattro orchestre per Peter Eötvös

Intervista. Ernesto Schiavi e Michele Dall’Ongaro parlano della collaborazione e le sinergie fra Accademia di Santa Cecilia, la Filarmonica della Scala e il Maggio Fiorentino

I fantastici quattro, uniti insieme per una singola creazione contemporanea. È quel che hanno deciso, con un’inusuale scelta di collaborazione, la Filarmonica della Scala, il Maggio Fiorentino, l’Accademia di Santa Cecilia, le quattro grandi orchestre italiane che hanno annunciato una commissione congiunta nel 2017 al compositore ungherese Peter Eötvös, per un pezzo orchestrale. La prima stavolta sarà a Milano nel maggio 2017, cui seguiranno nella stagione 17-18 i concerti a Torino, a Roma e a Firenze, dove Eötvös è approdato la prima volta nel 1975 in veste di direttore. Le opere di Eötvös (la più nota Tre Sorelle, da Checov)...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.