closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Quanto vale la vita di Mohammed

Gerusalemme. Scontri nella zona araba della Città Santa dopo il rapimento e l'uccisione di un 16enne palestinese del campo profughi di Shuaffat. Probabile vendetta per l'omicidio dei tre ragazzi ebrei. Il premier Netanyahu condanna

Leggiamo sempre volentieri i tweet di francofontana43, poche parole che spiegano tutto. «Mohammed Abu Khdeir, 17 anni, rapito, ucciso e carbonizzato. Per lui non è previsto nessun funerale in diretta tv», ha scritto mentre ieri a Gerusalemme Est divampava la rabbia palestinese per il sequestro e l’assassinio dell’adolescente avvenuto all’alba. Mohammed, dal volto di bambino, aveva la stessa età e ha subito la stessa sorte dei tre ragazzi ebrei rapiti il 12 giugno in Cisgiordania e uccisi poco dopo dai sequestratori, militanti di Hamas secondo il governo del premier Netanyahu che minaccia una pesante ritorsione contro i palestinesi. La stessa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi