closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Quando coltivatori e pastori custodivano il Parco dell’Aspromonte

Incendi. La responsabilità, sociale e territoriale, è l’unica strada praticabile per la prevenzione degli incendi. E ha funzionato fino a quando è stata cancellata e tutto lasciato al fuoco

Aspromonte, Calabria

Aspromonte, Calabria

Seguiamo con profondo dolore l’evoluzione di un immane catastrofe che ha già mietuto tre vittime, raso al suolo attività umane e distrutto una parte significativa di habitat e di ecosistemi forestali, tra i più importanti nell’area euro-mediterranea. Brucia la foresta più a Sud del continente europeo e, con essa, i simboli di quel patrimonio di biodiversità con cui, finalmente, avevamo raccontato al mondo qualcosa di diverso e di unico del nostro Aspromonte. La scellerata azione dei criminali, anche a causa delle caratteristiche climatiche e morfologiche della montagna d’Aspromonte, conferisce al fuoco caratteri parossistici che, come sta accadendo adesso, possono diventare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.