closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Quale abito farà il nuovo maschio?

In una parola. Dalla campagna «What does mean to be a man today?» al dibattito sulla prostituzione

L’abito - si sa - non fa il monaco. E tuttavia come ci vestiamo dice anche chi siamo. Abito deriva dal latino habere, avere, che ha molto a che fare con l’essere. Ciò che abbiamo, che portiamo per abitudine, contribuisce a definire la nostra vita. L’abito è anche mentale, e partecipa per così dire tanto della radice dell’anima quanto della superficie dell’apparenza. Tutto ciò per segnalare un’iniziativa di marketing della Ermenegildo Zegna, che ha lanciato una campagna, in globale inglese, basata sugli interrogativi che pare assillino l’identità maschile: «what does mean to be a man today?», con tanto di hashtag,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.