closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Qualcosa di «sporco» ha ucciso Mario Paciolla

Colombia-Italia. Nuovi dettagli sul caso del volontario dell’Onu trovato senza vita a San Vincente del Caguán confermano che non si è trattato di suicidio. Indagano anche i Ros. La battaglia della famiglia per avere giustizia. Bogotà tace, mentre il paese sudamericano è scosso da scandali politici e massacri di giovani in serie

Commemorazione di Mario Paciolla

Commemorazione di Mario Paciolla

È passato più di un mese dalla morte del cooperante Mario Paciolla a San Vincente del Caguán in Colombia e non si conoscono ancora i risultati dell'autopsia effettuata dalle autorità colombiane né di quella eseguita dai medici legali italiani. «Mario non si è suicidato: è stato ucciso» ribadiscono i genitori che sono stati i primi a parlare di omicidio e a chiedere che venissero aperte nuove indagini. IL CASO È ORA sotto la responsabilità dei carabinieri del Ros, che si occupano di crimini su scala transnazionale e ciò sembra confermare l’ipotesi avvalorata fin dall’inizio anche su queste colonne, di un’esecuzione....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.