closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Putin: «Pugnalata alle spalle dai complici del terrorismo»

Russia/Turchia. Un jet russo Sukhoi abbattuto da due F-16 turchi perché avrebbe sorvolato per 5 minuti la provincia di Hatay in Turchia. Mosca: atto ostile, il jet era in territorio siriano. Putin: «Pugnalata alle spalle dei complici del terrorismo»

Un caccia Sukhoi russo in base siriana

Un caccia Sukhoi russo in base siriana

Ieri un bombardiere russo Sukhoi Su-24 è stato abbattuto da due F-16 dell'aviazione turca. Secondo le autorità di Ankara, il velivolo avrebbe sorvolato per cinque minuti la provincia di Hatay in Turchia. Per il ministero della Difesa russo, il jet si trovava nella provincia siriana di Latakya e non ha mai valicato i confini turchi. Si è trattato di un «atto ostile», ha aggiunto. «Una pugnalata alle spalle dei complici del terrorismo», è stata la prima reazione del presidente russo. Vladimir Putin, in visita in Giordania dopo l'incontro con Ali Khamenei a Tehran, ha promesso «serie ripercussioni». Il via all'abbattimento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi