closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Putin, Rohani ed Erdogan il 4 aprile riuniti a Istanbul sulla Siria

Siria. Erdogan nel frattempo intensifica l'offensiva contro Afrin. La Russia assicura l'immunità per i jihadisti che lasceranno la Ghouta ma dalla zona al centro di combattimenti e bombardamenti non esce ancora nessuno. Sarebbero 800 le vittime civili.

Si terrà con ogni probabilità il 4 aprile a Istanbul il summit sulla Siria dei leader dei tre Paesi garanti del processo di Astana: Russia, Turchia e Iran. Un appuntamento atteso di fronte alla crescente gravità della situazione. Ma il presidente turco Erdogan da un lato recita il ruolo di pacificatore e dall'altro è parte attiva del conflitto. Parlando a un incontro di deputati del suo partito ieri il capo dello Stato turco ha maledetto la risoluzione 2401 con cui il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha proclamato una tregua di 30 giorni su tutto il territorio della Siria, poiché non...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.