closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Putin: «Jet abbattuto per fare un favore agli Usa»

Medio Oriente. Il presidente russo accusa la Turchia di aver aggredito Mosca in nome della Nato e minaccia: «Provate a fare entrare un vostro aereo in Siria...». Poi apre alla risoluzione statunitense all'Onu per bloccare le finanze dell'Isis

Il presidente russo Putin

Il presidente russo Putin

«I turchi hanno voluto leccare gli americani in un certo posto». Il presidente russo non deve amare le metafore. Meglio essere diretti nella guerra fredda con la Turchia, che paga da settimane l’abbattimento di un jet russo al confine con la Siria. In questo conflitto globale, travestito da guerra al terrorismo, le super potenze si confrontano a parole, poi si accordano, collaborano, e infine proseguono ognuno sulla strada degli interessi particolari. Durante la conferenza stampa annuale, di fronte a 1.500 giornalisti, Putin è tornato a parlare del SU-24 colpito dall’aviazione di Ankara, un favore alla Casa Bianca e «un atto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.