closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Putin ferma il Turkish Stream

Escalation . «Non dimenticheremo chi ci ha sparato alla schiena»: Putin blocca il gasdotto russo-turco. Davutoglu: «Quella di Mosca è propaganda» Il Nobel Orhan Pamuk sui due giornalisti di Cumhuriyet arrestati: «Erdogan è un problema per la democrazia». E l’Is decapita ostaggio russo «spia». La polizia turca spara a Diyarbakir, uccisi due giovani: protestavano contro lo stato d’assedio e il coprifuoco permanente in vigore nelle città kurde

Mosca fa propaganda come ai tempi della Guerra fredda. È stata pressapoco questa la reazione stizzita del premier turco, Ahmet Davutoglu, alla conferenza stampa dei vertici militari russi in cui sono state mostrate le «pistole fumanti» del business del petrolio jihadista con la Turchia e la famiglia di Erdogan. «Mi è sembrato di tornare all’infanzia e di rivedere la macchina della propaganda sovietica», ha commentato Davutoglu, mentre Erdogan aveva definito «calunniose» le accuse di Mosca. Ma ha rincarato la dose etichettando i video e le foto mostrate da Mosca come «immorali». E se la guerra si fa con le immagini,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.