closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Può ancora piacerci un testo politico?

In una parola. La rubrica settimanale a cura di Alberto Leiss

«Il testo che scrivi deve darmi la prova di desiderarmi. Questa prova esiste: è la scrittura. La scrittura è questo: la scienza dei godimenti del linguaggio...». Roland Barthes parlava del testo letterario, sia pure in senso lato (Il piacere del testo, Einaudi, 1975), e molto tempo fa. Tuttavia questa rilettura recente mi è venuta in mente – a sproposito? – nell’attimo di un pensiero interrogativo, davanti alle immagini televisive della crisi di queste ore. Come molti, immagino, mi sono chiesto: ma io sto davvero dalla parte di Mattarella? E un risposta più convincente mi è venuta da un sentimento per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.