closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Puniti i giovani che hanno tentato di mettersi in proprio

Intervista. Parla Renato Mattioni, il segretario della Camera di commercio di Monza e Brianza che ha realizzato lo studio sui fallimenti in Italia

“Questa crisi sta disilludendo chi ha cercato di affrontarla puntando su se stesso”. Renato Mattioni, segretario della Camera di commercio di Monza e Brianza interpreta così i dati raccolti dal suo studio sui fallimenti. Che cosa si nasconde dietro quelle cifre? Il numero che colpisce di più è la percentuale di fallimenti tra le imprese giovani. Noi le chiamiamo le imprese figlie della crisi. Molto spesso i titolari sono inoccupati, precari, cassaintegrati, disoccupati che però non hanno voluto restare passivi, con le mani in mano. Anche da un punto di vista personale hanno preferito rischiare piuttosto che vivacchiare magari chiedendo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.