closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Punire i no vax «non è la strada giusta»

Il nuovo decreto. Draghi punta sulla coercizione per portare a vaccinarsi chi non l’ha ancora fatto. Ma molti esperti ritengono che non sia la strategia più adatta per aumentare la copertura vaccinale. La giurista Ines Ciolli: «Sembra una norma sproporzionata e dettata da una logica esclusivamente punitiva che la legge non dovrebbe mai avere»

Milano, manifestazione No green pass

Milano, manifestazione No green pass

«Vietato l’ingresso ai no vax». Se lo scrivesse un barista sulla sua vetrina, i ributtanti paragoni tra gli ebrei sotto il nazismo e chi oggi si ritiene sottoposto alla “dittatura sanitaria” già visti in piazza a Novara si moltiplicherebbero. Se a deciderlo è il governo, il rischio di attizzare animi già accesi è ancora più concreto. Draghi però tira dritto in un’escalation che da mesi rende sempre più difficile la vita di chi, per una ragione o l’altra, abbia deciso di non vaccinarsi. Con il green pass rafforzato, bar, ristoranti, palestre, cinema e altri luoghi della socialità sotto Natale saranno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.