closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Il Psoe resiste: «No a Rajoy»

Spagna. Dura un’ora l’incontro tra popolari e socialisti. Alla fine Sanchez ribadisce: «Nessun accordo». E stasera parla il Re

Sanchez e Rajoy

Sanchez e Rajoy

Più passano i giorni più il rompicapo spagnolo si complica. Bersaglio di tutti gli strali è il segretario socialista, Pedro Sánchez. Sul fronte interno, Sánchez cerca disperatamente di rafforzare la sua leadership rispetto alla vecchia guardia, che spinge, dietro le quinte, per una soluzione più continuista possibile. Ufficialmente, Sánchez ha chiarito che il Psoe non appoggerà mai e poi mai un governo di Mariano Rajoy. Ma le pressioni sono sempre più insistenti, e fino al 13 gennaio - data in cui si riunisce per la prima volta il nuovo Congresso - sembrano destinate a diventare insostenibili. Dopo i chiari segnali...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi