closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Prove generali di Brexit, mezza Europa blocca gli spostamenti dal Regno unito

La reazione alla mutazione del virus. Sospesi i movimenti di persone e in alcuni casi anche di merci dalla Gran Bretagna. L’Agenzia europea dei medicinali approva il vaccino Pfizer-Biontech con una settimana di anticipo rispetto al previsto, ma l’Ecdc, il centro di prevenzione Ue, mette in guardia i laboratori che dovranno ricontrollare e aggiornare i tamponi e i test antigenici a causa della variante scoperta

Un tir in partenza dal laboratorio Pfizer di Puurs,  Belgio

Un tir in partenza dal laboratorio Pfizer di Puurs, Belgio

È una crudele prova generale di quello che potrebbe essere una Brexit senza accordo tra dieci giorni e che ha colto di sorpresa Londra: da domenica sera, i paesi europei hanno cominciato a bloccare i movimenti di persone e in alcuni casi anche di merci dalla Gran Bretagna, dopo che il ministro della Sanità del governo Johnson ha rivelato la mutazione del coronavirus e una situazione «fuori controllo». Il primo paese è stato l’Olanda, che ha scoperto un caso di variante sul suo territorio: ha sospeso i voli passeggeri da Londra fino al 1° gennaio. Ieri, il traffico Eurostar sulla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi