closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Proteste irachene: 14 morti, sospeso il ministro dell’Energia

Iraq. Il sud è incandescente: dall'8 luglio manifestazioni e blocco dei giacimenti petroliferi, la gente chiede lavoro e servizi. Baghdad risponde con l'esercito e sospendendo un ministro, ma a mangiare risorse è la corruzione: dal 2003 spariti 40 miliardi solo nel settore energetico

Le proteste di queste settimane a Najaf

Le proteste di queste settimane a Najaf

Le ultime proteste, domenica: è intervenuto l'esercito iracheno a disperdere due diverse manifestazioni, una di fronte al giacimento petrolifero di Qurna e una fuori dal consiglio provinciale, dove si erano accampate sotto le tende migliaia di persone. In entrambi i casi teatro della rabbia popolare è Bassora, scossa dall'8 luglio da proteste che in breve tempo hanno contagiato il sud sciita per arrivare a Baghdad. Gli organizzatori delle proteste a Bassora hanno detto ad Agenzia Nova di aver dato tre giorni di tempo alla Basra Oil Company per rispondere alle richieste. E denunciano: l’esercito blocca l’arrivo di acqua e cibo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.