closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Proteste di Kobane, si apre il processo (politico) all’Hdp

Turchia. Ieri prima udienza per i fatti del 2014: 29 capi d’accusa e 108 imputati. Benifei (Pd): «Era giusto essere presenti. Il giudice ha reso palesi i suoi preconcetti: ha già deciso per la condanna»

Sostenitori dell’Hdp, lo scorso febbraio, fuori dal tribunale di Istanbul durante uno dei tanti processi a carico dell’ex co-leader Demirtas

Sostenitori dell’Hdp, lo scorso febbraio, fuori dal tribunale di Istanbul durante uno dei tanti processi a carico dell’ex co-leader Demirtas

Selahattin Demirtas e Figen Yuksekdag sono gli ex co-presidenti del Partito democratico del Popoli (Hdp) e sono in carcere dal novembre 2016. Cihan Erdal è uno studente alla Carleton University in Canada ed è in carcere dal settembre scorso. In comune hanno l’accusa che pende sulle loro teste e su quelle di altri 106 membri e sostenitori dell’Hdp: aver incitato nel 2014 le cosiddette proteste di Kobane, esplose nel sud-est turco a maggioranza curda contro l’invasione da parte dell’Isis della città curdo-siriana e il sostegno peloso del governo di Ankara al progetto islamista. Ieri si è aperto il processo di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi