closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Pronti i quattro quesiti del referendum contro la «Buona Scuola»

Strategie. Abolizione dello «school bonus», dell'alternanza scuola-lavoro, del preside-manager e della valutazione del merito. Il 13 marzo a Roma un'assemblea lancerà una nuova stagione referendaria: insieme alla scuola, altri quesiti "No Trivelle" e sull'acqua pubblica

Manifestazione contro la

Manifestazione contro la "Buona Scuola"

Dopo mesi di incertezze e studio, i quattro quesiti del referendum contro la «Buona scuola» di Renzi sono pronti. Il comitato promotore ha finalmente sciolto le riserve e ha varato un percorso che si propone di abolire alcune delle parti più pericolose della «legge 107», ribadendo un contrasto «fiero alla visione aziendalistica accolta dalla legge». La «riforma» ha scatenato, pochi mesi prima della sua approvazione parlamentare imposta a colpi di fiducia dal governo, una vasta opposizione nelle scuole e tra i docenti. L'opposizione si è indebolita dopo l'estate, mentre i sindacati non hanno trovato un modo per proseguire la mobilitazione....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi