closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Pronti a soccorrere i pescatori di Mazara sequestrati in Libia

Diario di bordo dalla Mare Jonio. Il nostro Governo ha grandi responsabilità nell’avere attrezzato e finanziato le autorità di un simile paese delegando loro la gestione di migliaia di vite umane e contribuendo a mettere in pericolo, come dimostra l’episodio dei pescherecci di Mazara, con a bordo tredici persone, anche chi lavora in questo tratto di mare

Mentre eravamo impegnati nella attività quotidiane di osservazione e pattugliamento nella zona Sar libica, è arrivata dal sindaco di Mazara del Vallo comunicazione dell’attacco violento della marina libica nei confronti di due pescherecci siciliani, poi sequestrati. PER QUESTO MOTIVO abbiamo immediatamente contattato la Farnesina e il gabinetto del ministero degli esteri Moavero Milanesi, offrendo la disponibilità della nostra imbarcazione, che si trova in questa zona, per qualsiasi attività di assistenza finalizzata al ritorno a casa dei pescatori di Mazara. Si tratta delle nuove vittime della violenza sostenuta anche dallo stato italiano: il nostro governo ha grandi responsabilità nell’avere attrezzato e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.