closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Processo a Salvini, il giorno di Open Arms

Udienza a Palermo. La ong: «Vogliamo giustizia per i migranti». E l'avvocato Bongiorno fa l'ennesimo show fuori dall'aula

Matteo Salvini e Giulia Bongiorno

Matteo Salvini e Giulia Bongiorno

«Preferisco rispettare la legge del mare che quella degli uomini, perché la legge del mare dice che gli uomini vanno salvati». Così Oscar Camps, fondatore della Open Arms, ieri mattina a Palermo prima di entrare nel carcere Pagliarelli dove si è svolta la seconda udienza del processo a Matteo Salvini, finito alla sbarra con l’accusa di sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio per aver impedito, nell’agosto del 2019 - quando era ministro dell’Interno - lo sbarco di 147 migranti salvati alla ong Open Arms: «Non c'è cosa più importante che salvare una vita umana - ha aggiunto Camps...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.