closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Primo storico accordo tra Vaticano e Stato di Palestina

Territori Occupati. L'intesa esprime l'auspicio per una soluzione del conflitto tra israeliani e palestinesi nell'ambito del principio dei Due Stati e delle risoluzioni internazionali. Israele "deluso": la mossa non contribuisce a riportare i palestinesi al tavolo delle trattative. Netanyahu criticato in una lettera inviata da importanti esponenti europei a Lady Pesc Federica Mogherini

La notizia dell'accordo tra il Vaticano e lo Stato di Palestina, una breaking rilanciata in pochi secondi da tutte le agenzie del mondo, è arrivata ieri mentre Benyamin Netanyahu constatava con soddisfazione il voto favorevole della Knesset all'allargamento del numero dei ministri che faranno parte del prossimo governo. Il premier israeliano annuncerà in tempi stretti la lista dei ministri ma l'esecutivo che mette insieme il suo partito Likud, gli ultranazionalisti e partiti religiosi ortodossi, dovrà gestire un quadro internazionale poco favorevole, almeno in apparenza, alle politiche di Israele nei Territori palestinesi occupati. Non sorprende perciò che, all'annuncio della Santa Sede,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.