closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Primo giorno senza frontiere

Ungheria. La situazione si è sbloccata dopo che Budapest e i paesi confinanti hanno fatto i conti con una realtà sempre più difficile da sostenere. La svolta nella notte della marcia a piedi verso l’Austria. Orbán cede e «accompagna» in bus i profughi alle frontiere. Berlino e Vienna aprono

L'arrivo dei profughi in treno dall'Ungheria a Vienna

L'arrivo dei profughi in treno dall'Ungheria a Vienna

I profughi che due giorni fa hanno deciso di lasciare la stazione Keleti e di mettersi in marcia verso Vienna hanno sbloccato una situazione sempre più difficile da sostenere. L’apertura delle frontiere da parte dell’Austria e della Germania ha consentito loro di avvicinarsi al sogno di cambiare vita e di stare al sicuro, lontano da violenze, guerre e miseria. Se ne sono andati in molti verso la destinazione prescelta, molti altri sono arrivati alla stazione orientale che continua ad essere un presidio portato avanti all’insegna dell’attesa quotidiana di poter lasciare il paese. Ieri la televisione ungherese ha riferito di nuovi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.