closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Prima le parole poi le immagini

Dopo il severo e rivoluzionario impatto grafico del «manifesto» degli anni Settanta, con il primato della parola, così come era stato nella tradizione delle assemblee e quindi successivamente anche delle riunioni di redazione, esplodono quasi senza avvisaglia gli anni Ottanta che porteranno a un cambiamento non solo generazionale, ma il trionfo del glamour. Il glamour al «manifesto»? Come associare questi due termini? Il culto della ricchezza tipico di quegli anni applicato a un giornale francescano per natura? Ecco che il cyberpunk, il nuovo cinema americano da Landis a Zemeckis, i Ghostbuster, la brillantina e il polyester rivisitati, i fumetti e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi