closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Prima guerra mondiale, la verità fa ancora paura

Ieri il presidente Mattarella è salito sul Monte san Michele in occasione dei 100 anni della folle decisione dei governanti italiani di mandare a morire 650.000 soldati. Alla stampa è stato distribuito il suo discorso: parole lontane dalla retorica ufficiale e dal clima delle celebrazioni, parole serie e gravi che richiamano all’impegno per la ricerca storica. Tuttavia dalla versione ufficiale (letta dal presidente e pubblicata sul sito web del Quirinale) sono misteriosamente scomparse due frasi (leggibili invece sulla cronaca di Repubblica.it). In esse il presidente invitava ad «approfondire» e a prestare attenzione «alla giustizia sommaria» e «alla decisione del governo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.