closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Previsioni di speranza nei «zorni endegari»

Tracce di futuro. Tradizionalmente, si scrutavano i primi dodici giorni dell'anno (ognuno corrispondeva simbolicamente a un mese) per capire come si sarebbe sviluppato e il 25 gennaio, dedicato a san Paolo (detto dei segni) era monitorato ora per ora

Previsioni meteo con le cipolle

Previsioni meteo con le cipolle

Seguendo un costume non ancora del tutto scomparso, nelle culture contadine l’inizio di un nuovo anno era caratterizzato dall’osservazione dei zorni endegari (indicatori), anche detti spei d’l an (spie dell’anno) o calende: si osservava che tempo faceva per 12 giorni e, posto che ognuno corrispondesse a un mese, se ne sarebbe previsto l’andamento. A riprova, si osservava ora per ora il 25 gennaio, giorno dedicato a san Paolo e conosciuto come Paolo «dei segni». Un metodo non scientifico ma che raggiungeva vari scopi, innanzitutto quello di unire la comunità nei saperi e rispondere insieme a una natura imperscrutabile. Creava comunità,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.