closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Presidi operai e scioperi, in Egitto è inverno caldo

Nord Africa. I primi a partire sono stati a dicembre i dipendenti della Delta Fertilizers: lo stabilimento venduto in segreto per costruire case popolari. Dura repressione della polizia, 15 arresti. A loro si stanno unendo i lavoratori di altre aziende pubbliche

La protesta degli operai egiziani della Delta Company

La protesta degli operai egiziani della Delta Company

Prosegue a oltranza il presidio di centinaia di lavoratori della Delta Fertilizers di Talkha, 130 km a nord del Cairo, mentre restano in carcere otto degli operai arrestati nelle scorse settimane. La protesta va avanti dal 3 dicembre, quando i dipendenti dell’azienda statale produttrice di fertilizzanti hanno lanciato un sit-in permanente contro l’annuncio di delocalizzazione della fabbrica, ferma da aprile 2020 per un incidente. I lavoratori sono venuti a sapere dei piani di smantellamento quando a inizio dicembre una commissione guidata da un militare ha visitato la fabbrica per dei rilievi tecnici. Solo così hanno scoperto che il governatore della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.