closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Presidenziali in Ecuador: Arauz favorito, nonostante le fake news

Si vota anche per le legislative. Il tentativo di estromettere il correismo dalle elezioni è stato uno dei pilastri dell'azione del presidente Lenin Moreno, con il sostegno della stampa straniera

Avrà un impatto su tutta la regione latinoamericana l'esito del processo elettorale che tra oggi e l'11 aprile (in caso di ballottaggio) darà all'Ecuador un nuovo presidente, 137 membri dell’Assemblea nazionale e cinque membri del parlamento andino. Un'eventuale vittoria del candidato dell'Unión por la Esperanza (Unes) Andrés Arauz, in testa praticamente in tutti i sondaggi, consoliderebbe infatti l'asse progressista a cui i processi elettorali in Messico, Argentina e Bolivia hanno dato nuovo impulso, rilanciando quel processo di integrazione latinoamericano su cui non a caso insiste con forza l'economista appena 36enne sostenuto da Rafael Correa. Ed è proprio per sventare tale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi