closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Presidente, occhio alle tv

Riforme. Il comitato del No coinvolge Mattarella. Pace e Zagrebelsky scrivono al capo dello stato: fin qui confronto truccato e squilibrato. La preoccupazione dei costituzionalisti è per la data di convocazione del referendum. La Cassazione può dire l’ultima parola già giovedì prossimo. Dopo di che Renzi potrebbe tranquillamente fissare le urne prima della legge di stabilità. Ma può rinviare, puntando a recuperare, il consenso, solo con l’avallo del Quirinale

Sergio Mattarella

Sergio Mattarella

Perché sia garantita la regolarità della campagna elettorale per il referendum costituzionale, i due presidenti del comitato per il No - i costituzionalisti Alessandro Pace e Gustavo Zagrebelsky (onorario) - scrivono al presidente della Repubblica. Che mercoledì scorsa nel «discorso dei pokemon» aveva raccomandato un confronto nel merito della riforma «affinché l’elettorato si esprima con piena consapevolezza». Difficile che sia possibile senza un minimo di equilibrio nell’informazione televisiva. Le cose sono andate male durante la raccolta delle firme, e rischiano di andare peggio adesso che i sostenitori del No non sono riusciti a raggiungere le 500mila sottoscrizioni previste per la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.