closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Praljak condannato all’Aja, si avvelena in aula

EX JUGOSLAVIA. L’ex generale dei croati di Bosnia si uccide in diretta tv. Ordinò la distruzione del Ponte di Mostar

Slobodan Praljak; sotto il ponte di Mostar dopo i bombardamenti del novembre 1993

Slobodan Praljak; sotto il ponte di Mostar dopo i bombardamenti del novembre 1993

Davvero una chiusura simbolica quella di ieri del Tribunale per l’ex-Jugoslavia, con il suicidio in diretta, alla lettura della sentenza, del generale Slobodan Praljak. L’uomo che fu comandante dello stato maggiore delle forze armate della Repubblica Croata dell’Herzeg-Bosna e rappresentate del ministero della difesa della Repubblica Croata presso tale Stato autoproclamato. Praljak è responsabile dell’abbattimento del vecchio, storico, ponte di Mostar, che non sopravvisse alle follie nazionaliste e alla guerra di rapina con cui è morta la Federazione jugoslava. Dopo aver pronunciando le parole «Slobodan Praljak non è criminale di guerra e col disprezzo rigetto la vostra condanna», ha bevuto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.