closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Potere al popolo, ma nessuno tocchi l’happy hour

Ora legale. L'annuncio di Juncker dopo la consultazione telematica indetta dall’Unione Europea: abolire il cambio

«Lo vuole il popolo, e quindi lo faremo». Dopo tante indecisioni, il presidente della Commissione Juncker ha avuto uno scatto d’orgoglio europeista. Peccato che non si parli di accogliere i migranti o cancellare il fiscal compact, ma di abolire il passaggio dall’ora solare a quella legale. Il “popolo” di cui parla Juncker sono quei quattro milioni di europei, soprattutto scandinavi e tedeschi, che hanno partecipato alla consultazione telematica indetta dall’Unione Europea sulla direttiva che obbliga gli Stati a mandare avanti le lancette di un’ora tra marzo e ottobre. A proporre l’abolizione della direttiva è stato il governo di Helsinki, allarmato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.