closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Porto aperto cercasi: nel limbo strage a Cipro, odissea a Zarzis

Sicuri da morire. Affonda barcone con 150 a bordo, mercantile ne salva 103, i guardiacoste turchi recuperano 19 corpi

Panni stesi sulla pista per elicotteri del cargo tunisino Sarost 5

Panni stesi sulla pista per elicotteri del cargo tunisino Sarost 5

Sono ancora in mare, a bordo della nave cargo Sarost 5 che li ha soccorsi, i quaranta naufraghi - tra cui due donne incinte e un uomo ferito - che hanno peregrinato per cinque giorni su una barchetta di legno malridotta salpata venerdì dalle coste libiche verso l’Italia. Trainati con una fune, acccolti e rifocillati dalla nave per rifornimenti della piattaforma offshore Ashtart, ora sono di nuovo a corto di acqua e viveri sulla Sarost 5 ferma all’ancora in rada davanti al porto tunisino di Zarzis. «Sono in un limbo», denunciano quattro ong tunisine tra cui il Forum tunisino per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.