closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Portaerei Usa sul Mediterraneo per stuzzicare Mosca

Siria. È la risposta di Washington alle proposte di collaborazioni russe. E mentre governo e opposizioni si scambiano accuse, l'Isis colpisce Damasco: 20 morti. A nord i kurdi stanno per liberare Manbij e tagliare le vie di rifornimento islamiste dalla Turchia

La portaerei statunitense Eisenhower

La portaerei statunitense Eisenhower

Il Mar Mediterraneo è zona affollata, soprattutto di navi da guerra, soprattutto vicino le coste siriane. Ai russi che dall’autunno scorso stazionano di fronte Tartus si sono aggiunte due portaerei statunitensi. La Truman prima e la Eisenhower dopo, chiamata a sostituirla ed entrata nell’area operativa della Sesta Flotta, servono – dice il Commando Usa in Europa – «a sostenere gli interessi di sicurezza nazionale in Europa». Più che in Europa, sembrerebbe che gli interessi da tutelare siano legati agli stravolgimenti mediorientali, al repentino cambio degli equilibri regionali. L’arrivo delle portaerei coincide infatti con gli addestramenti della Nato in corso tra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.