closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Poroshenko non ha fatto nulla per i lavoratori e contro la corruzione»

Intervista al leader dei sindacati indipendenti. Il salario minimo è rimasto bloccato a 70 euro mensili e una moratoria sulle ispezioni dei sindacati sui posti di lavoro ha fatto aumentare sfruttamento e lavoro a cottimo

Sergey Gracev è leader e attivista dell’Unione dei sindacati indipendenti ucraini. Subito dopo il voto, abbiamo chiesto la sua opinione sull’elezione di Zelensky alla presidenza e sulle prospettive del movimento sindacale nel suo paese. Gracev, come giudica la vittoria di Zelensky? Il sindacato per sua natura non esprime giudizi politici. Tuttavia il popolo ucraino ha voluto esprimere un giudizio fortemente negativo sull’operato di Petro Poroshenko negli ultimi cinque anni. Un giudizio negativo che abbiamo rimarcato più volte anche noi. Per quanto riguarda Zelensky attendiamo di vedere quale sarà la sua politica, visto che finora ha evitato di parlare di programmi....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.