closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Pordenone, quell’appassionato desiderio di sonoro

Giornate del cinema muto. Bilancio e approfondimenti: Ford e De Mille, due capolavori tra le riscoperte...

«Erotikon», 1929

«Erotikon», 1929

Le recenti «Giornate del cinema muto di Pordenone», all'appuntamento storico della 40a edizione, sembrano avervi lavorato sul rapporto col tempo che è quintessenziale al cinema e che una manifestazione dedita a un periodo concluso quale l'epoca muta non può non sentire con particolare sensibilità. Come peraltro tutti i festival che non vogliono ghettizzare le retrospettive ma le considerano spettacolo per occhi vivi e cuori pulsanti. Con in più il fatto che il passaggio dal muto al sonoro non è certo una qualsiasi delle mutazioni nella storia del cinema, se ha potuto essere vista con sguardi così contrapposti, dall'amore per la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.