closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Pomodori italiani? Li vogliamo «etici». Danesi e norvegesi scrivono a Renzi

La lettera. "Assicurare condizioni dignitose nei campi. Cominciando dall'applicare la riforma agricola chiesta da Fai, Flai e Uila", dice una rete di sindacati, imprese e ong. "Sempre più rivenditori ci chiedono non solo la qualità dei prodotti, ma anche quella del lavoro"

Volete che i danesi e i norvegesi continuino a mangiare pomodoro italiano? Caro governo, e care imprese che vi occupate della raccolta e distribuzione, dovete darvi una regolata ed escludere per sempre il lavoro nero, lo sfruttamento, la semi-schiavitù che sembrano la regola comune in tanti campi. Una lega di rivenditori di generi alimentari, imprese e sindacati dei due Paesi scandinavi, spinti dall’attività del sindacato italiano e dalle tante denunce dei media, ha inviato ieri una lettera al premier Matteo Renzi per annunciare il progetto «Pomodori dall’Italia», che vuole appunto, d’ora in poi, selezionare esclusivamente fornitori «etici». «Una prevalenza di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.