closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Polvere, «batucada» e partite senza arbitro: è la Copa Rebelde

Brasile. Iniziativa popolare contro il business della Fifa

Siamo a San Paolo del Brasile, finalmente arrivati alla Coppa 2014, l’evento dove 32 brave squadre di calcio si preparano per confrontarsi. La tifoseria accorre numerosa, per vedere le partite. Fa caldo, la struttura ricettiva è scadente, e a ogni tifoso è chiesto di portarsi l’acqua, cibo, e dei cuscini da casa, per sedersi per terra. Tifoseria e calciatori devono arrivare presto per aiutare a zappare l’erba del campo, per levarne i sassi e raccogliene la spazzatura. La polvere rossa sale e avvolge tutti, ma nessuno ci fa caso. Il Comitato Organizzatore della Coppa ha permesso ai venditori ambulanti di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi