closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

«Politica monetaria unica» e altre proposte. Anche le stesse di Renzi

Unione europea. Eliminati i punti più esplosivi, per la Ue la nota dolente del contratto sono le voci di spesa

Nel Contratto, o almeno nelle sue versioni più recenti, il capitolo intitolato all’Unione europea è stato disinnescato da ogni valenza non solo esplosiva ma anche solo di qualche efficacia. Sostanzialmente si chiede quel che, almeno in Italia, chiedono tutti, da anni e sempre inutilmente: maggior democraticità, centralità del Parlamento, diminuzione delle competenze europee, almeno quando risultino controproducenti anche in termini di efficienza. Il suggerimento di rivedere, «insieme ai partner europei», la governance c’è, ma sommesso e comunque con un tratto di pennarello rosso sulle parole«politica monetaria unica», giusto per fugare ogni possibile sospetto di mirare al cuore dell’euro. Resta invece...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi