closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Podemos, attacco con molotov alla sede di Cartagena

Spagna. È la sesta volta che si verificano incursioni dell’estrema destra, che «incita alle aggressioni e accende la miccia della violenza»

La vetrina della sede di Podemos a Cartagena

La vetrina della sede di Podemos a Cartagena

«Il terrorismo di strada degli estremisti non ci intimorirà. Contro i violenti e i loro sdoganatori: democrazia, libertà di espressione e giustizia sociale». Così Pablo Iglesias ha commentato sui social l’attentato realizzato giovedì notte alla sede di Podemos di Cartagena, nella regione meridionale di Murcia. Nel video ripreso dalla telecamera di sicurezza si intravedono gli aggressori tracciare scritte sulle vetrine della sede e poi lanciare delle molotov che causano un incendio all’esterno. Si tratta del sesto attacco da quando i morados hanno aperto la sede: a maggio e a settembre dell’anno scorso anonimi aggressori avevano distrutto le vetrine e tracciato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi