closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

A voce scritta - il podcast del manifesto

Il manifesto compie 50 anni. Per festeggiare il compleanno con chi come noi è sempre dalla parte del torto abbiamo lanciato A Voce Scritta, il podcast che raccoglie gli editoriali e articoli che hanno lasciato il segno nella storia del giornale.
Vogliamo festeggiare il passato guardando al futuro: continueremo ad ascoltare, raccontare e cambiare il mondo con voi. Come facciamo dal 28 aprile 1971: un editoriale dopo l’altro.

Ascoltaci su:

Ora è accaduto.

Dopo 55 giorni di sequestro, le Brigate Rosse fanno ritrovare il cadavere di Aldo Moro in via Caetani. Questo editoriale di Luigi Pintor racconta quel giorno drammatico: “Moro ucciso in solitudine. Il suo corpo mitragliato e lasciato nel centro di Roma. La famiglia rifiuta i funerali di stato. Manifestazioni e presidi operai”. Legge Ascanio Celestini.

A chi giova?

“A chi giova?” è l’editoriale del 18 maggio 1972 sull’omicidio del commissario Luigi Calabresi. L’editoriale, non firmato, fu scritto da Rossana Rossanda. Condannava fermamente l’assassinio difendendo le ragioni del movimento e della sinistra. Legge Alessandra Vanzi.

Un giornale comunista

“Un giornale comunista” di Luigi Pintor è l’editoriale del primo numero del manifesto uscito il 28 Aprile del 1971. Un editoriale che lancia l’impresa folle di un gruppo di comunisti e sessantottini: “Fare un vero giornale”. Legge Ascanio Celestini.

A breve le nuove puntate.

Seguici anche su:

50 anni

vi sentiamo tutti

Tutto Digitale

3,99 € a settimana

Accesso senza limiti a tutti i prodotti digitali
(Web, App iOs e Android, global, e pdf sfogliabile dalle 10)

Tutto il manifesto

4,99 € a settimana

Con solo 1 euro in più
tutto il digitale e l’abbonamento postale dal martedì al venerdì.