closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Poco efficaci gli insetticidi, si spera nella biologia

Il fatto della settimana. L’insetto colpisce soprattutto i piccoli frutti, come mirtilli, ribes e more. Per fermarlo si utilizzano reti di protezione degli alberi e trappole

Sono le ciliegie il suo frutto preferito, ma non disdegna mirtilli, lamponi, ribes, fragole, uva. Per questo è chiamato il «moscerino dei piccoli frutti». Il suo nome scientifico è Drosophila suzukii. Si tratta di un parente stretto di Drosophila melanogaster, il ben noto «moscerino della frutta» che tanti meriti ha acquisito nel campo della ricerca biologica. La caratteristica del «moscerino dei piccoli frutti», arrivato in Italia dal Sud-Est asiatico nel 2008, è quella di attaccare i frutti sani, al contrario delle altre specie di Drosophila che si sviluppano su frutta danneggiata o marcescente. Grazie al suo ovodepositore fortemente seghettato riesce...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.