closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Pochi, resistenti, giovani, precarissimi: il ritratto dei laureati negli anni di crisi

Università. Choosy a chi? Laureati a 25 anni, tirocini, stage, master, ma il futuro è precario. Ci vuole stabilità, indipendenza e autonomia. I risultati dell'indagine Almalaurea condotta su 230 mila neo-dottori

Laureati a meno di 23 anni prendono il titolo di studio terziario nel tempo previsto e sono impegnati in tirocini per acquisire competenze, contatti, relazioni. Quelli che hanno alle spalle una famiglia da ceto medio riescono più di altri a studiare all'estero, anche se nell'università riformata il numero di coloro che portano la laurea in famiglia per la prima volta resta alto. È il profilo dei laureati italiani descritto dal Consorzio Almalaurea nel XVI profilo presentato ieri all'Università di Scienze Gastronomiche di Bra. Calibrato in questo modo il profilo dei laureati sembrerebbe essere ricalcato sulla base del laureato modello sognato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi