closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Pochi nomi e senza bandiere, il Pd già litiga sulle comunali

Democrack. Il Viminale ha deciso, comuni al voto l’11 giugno. Ma il futuro segretario dem è già a rischio del primo flop. Bene che vada, il test su 10 milioni di italiani sarà una non vittoria A Genova corre Crivello, candidato di area. Così va in altre città. Orlando: partito prostrato

Gianni Crivello, candidato del centrosinistra a Genova

Gianni Crivello, candidato del centrosinistra a Genova

Il ministro degli interni Marco Minniti fissa la data delle amministrative per l’11 giugno e quello diventa subito un giorno da cerchiare in rosso nel calendario Pd. E non perché sarà una festa: il voto comunale è di fatto il primo test di gradimento per il segretario eletto. Ovvero Matteo Renzi, a meno di cataclismi politici dell’ultima ora. IL GUAIO PERÒ È CHE PER IL PD la tornata elettorale non promette momenti di gloria. Difficile che da Palermo, Genova, Catanzaro e L’Aquila, ovvero dai capoluoghi di regione che vanno al voto, il nuovo corso renziano prenda lo slancio per la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi