closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Più diseguali di così, si muore

Capitalismo Insostenibile. Intervista all’economista Branko Milanovic, massimo esperto di diseguaglianze globali: «La crescita dell’Asia cambierà gli equilibri. La Flat tax? È una roba da 19esimo secolo»

Lavoratrici cinesi in un'azienda che produce sandali

Lavoratrici cinesi in un'azienda che produce sandali

Con il suo grafico a elefante ha illustrato meglio di chiunque altro gli effetti economici della globalizzazione: la proboscide finale parte in negativo rappresentando la classe media occidentale che ha perso più di tutti quote di ricchezza e si conclude con il picco in alto dei super paperoni che guadagnano come mai hanno fatto. Ora Branko Milanovic, 64enne economista serbo ormai da un decennio in America e tra i massimi esperti di diseguaglianza globale, guarda avanti. A Roma - per l'evento "Le disuguaglianze tra i mondi e nei mondi" organizzato da Forum Disuguaglianze Diversità, Asvis, Acli e Oxfam nell'ambito del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.