closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Piovono referendum e ora tocca ai no Green Pass

Per firmare bisogna pagare. Tre euro per la firma digitale e altri tre (ma si trova anche a meno) per la marcatura temporale. I promotori degli ultimi referendum - quattro, tutti per cancellare il Green Pass - non hanno fatto a tempo ad attivare la piattaforma gratuita (per i cittadini, ma a carico dei promotori) dove per firmare basta la Spid, l’identità digitale. Si sono mossi tardi, tardissimo considerando che il termine legale per raccogliere 500mila firme è il 30 settembre. Hanno voluto aspettare fino all’ultimo decreto, anche se il ritardo nella pubblicazione di quello sull’obbligo per i lavoratori del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.