closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Piccoli protagonisti invisibili e senza voce

L'ALTRO MEDIOEVO. «Santa innocenza» di Marco Bartoli, edizioni san Paolo. Uno studio sulla pedagogia dell’infanzia con autori come Agostino, Anselmo di Canterbury, Tommaso d’Aquino

Niccolò di Pietro Gerini e Ambrogio di Baldese , «I capitani della misericordia affidano alle madri adottive i fanciulli abbandonati», 1386 (dettaglio), museo dei Bigallo, Firenze

Niccolò di Pietro Gerini e Ambrogio di Baldese , «I capitani della misericordia affidano alle madri adottive i fanciulli abbandonati», 1386 (dettaglio), museo dei Bigallo, Firenze

Negli ultimi decenni la storiografia ha cercato di tracciare la storia degli esclusi, di coloro che con difficoltà hanno fatto sentire la propria voce. Coloro che il linguaggio medievale definirebbe come pauperes, nel senso non semplicemente dei «poveri», ma anche e soprattutto dei marginali, dei subalterni, dei deboli, degli indifesi. In un certo senso la stessa storia delle donne, che non può essere ridotta ad alcune fra queste categorie, si è affermata nel medesimo movimento di rinnovamento, in quanto (sia pure con le debite e importanti eccezioni) le voci femminili sono state spesso filtrate attraverso quelle maschili. FRA TUTTE QUESTE...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.