closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Piattaforma Rousseau, il trucco del consenso

Movimento 5 Stelle. Intervista all'esperto, Marco Deseriis. «Dato che il voto è segreto, non c’è modo di verificare la sua affidabilità. Il modello, poi, non consente lo scambio di opinioni tra gli attivisti, riducendo così l’approfondimento|

Davide Casaleggio

Davide Casaleggio

Il «modello Rousseau» evocato ieri dai grillini a proposito della delibera di modifica dello Statuto di Roma Capitale annunciata dalla maggioranza pentastellata rimanda a quello che loro stessi definiscono come «il sistema operativo del Movimento». Si tratta della piattaforma lanciata da Davide Casaleggio all’indomani della scomparsa di suo padre Gianroberto. Del funzionamento di Rousseau sta occupandosi Marco Deseriis che insegna Media and Screen Studies alla Northeastern University di Boston. Lo studio di Deseriis tiene insieme  l’analisi politica dei meccanismi di potere e quella più tecnica dei sistemi informatici.  Se ne evince che i rapporti di forza disegnati da Rousseau, attraverso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi