closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Perù, Castillo è a un passo dalla vittoria. Destra e media scatenano la crociata “anti-comunista”

Ballottaggio infinito. Il maestro e leader sindacale che fa sognare la parte più povera del Paese mantiene un vantaggio esiguo, ma forse definitivo, su Keiko Fujimori. Che già grida ai brogli

Per il maestro e leader sindacale Pedro Castillo la vittoria è ormai a un passo. Se per i risultati definitivi, tra schede contestate e accuse di brogli, bisognerà aspettare ancora un po', con il 99,795% dei voti scrutinati il suo pur ridottissimo vantaggio su Keiko Fujimori (50.206% contro 49.794%) sembra infatti difficilmente ribaltabile. IL CLIMA, PERÒ, RESTA MOLTO TESO e il lentissimo e snervante spoglio elettorale non aiuta certo a distenderlo. Tanto più a causa della reazione della Signora K, la figlia del dittatore, la quale, senza attendere neppure la fine dello scrutinio e, soprattutto, senza fornire alcuna prova di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi