closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Personalità del mondo della cultura italiano plaudono alla lettera dei 122 intellettuali e artisti/e dalla Palestina e altri paesi arabi

L'appello. 122 intellettuali e artisti palestinesi e arabi sul Guardian hanno espresso preoccupazione per la definizione data dall’IHRA di antisemitismo, finendo per accusare come antisemita chi critica la politica coloniale di Israele e difende i diritti dai palestinesi. A sostenere quella lettera ora sono anche personalità italiane

Manifestazione contro l'annessione a Roma, giugno 2020

Manifestazione contro l'annessione a Roma, giugno 2020

Sono già 34 le personalità del mondo della cultura italiano che esprimono il loro sostegno, alla lettera firmata da 122 intellettuali e artisti/e palestinesi e del mondo arabo (pubblicata da The Guardian e circolata su diversi siti web), contribuendo in tal modo alla sua diffusione: Cristina Alziati, poetessa e traduttrice; Roberto Beneduce, antropologo, docente universitario; Luciano Canfora, storico; Luciana Castellina, giornalista e scrittrice; Alessandra Farkas, giornalista e scrittrice; Iaia Forte, attrice; Giorgio Forti, docente universitario emerito; Luciana Galliano, musicologa; Domenico Gallo, magistrato; Giovanna Marini, cantautrice, musicista; Citto Maselli, regista; Monica Maurer, regista; Tomaso Montanari, storico dell'Arte; Alberto Negri, giornalista; Moni Ovadia,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi